Ho voluto creare questo sito perché ho sentito anch'io, come tanti altri pedofili, il desiderio di partecipare all'impegno per dimostrare al mondo il vero volto della pedofilia e soprattutto qual'è la differenza tra chi ama i bambini e chi li maltratta. In queste pagine troverete le mie considerazioni sull'argomento, le mie risposte a tutte le cose che ho letto e sentito contro la pedofilia, la mia storia, i miei sentimenti e le mie esperienze. Mi rivolgo soprattutto a chi pensa male della pedofilia: visitate il mio sito con la massima serenità, senza pregiudizi e con lo spirito di chi vuole approfondire la propria conoscenza. Io non ho la presunzione di portare, con le mie considerazioni, la verità assoluta; voglio soltanto dare la possibilità a chi non sa determinate cose, di conoscere meglio un fenomeno di cui si parla troppo spesso a sproposito, senza i necessari approfondimenti e senza la volontà di mettersi in discussione. Quindi, quelle che leggerete saranno le mie personali opinioni che possono essere giuste o sbagliate ma per cui chiedo rispetto.

 

Il fine di questo sito non è di incitare la gente a commettere reati.
Lo scopo di tutto quello che leggerete è di portare la società ad un maggiore rispetto e considerazione nei confronti dei pedofili e dei bambini e alla modifica dell'attuale legge sulla violenza sessuale, in particolare quella sull'età del consenso della quale chiedo l'eliminazione. Il contenuto del sito mira alla legalizzazione dei rapporti tra adulti e minori, rapporti intesi come relazioni in cui il minore sceglie di sua volontà di prenderne parte ricavandone esclusivamente un esperienza piacevole e positiva (l'esistenza di questi rapporti è documentata sia in questo che in altri siti e pubblicazioni). I rapporti in cui l'adulto costringe il minore con la forza e la violenza sono da me condannati sotto ogni punto di vista.

Ultimo aggiornamento: 23/06/2006

Finalmente sono di nuovo qui! Perdonatemi per la lunga assenza (più di un anno!!!) ma impegni e mancanza di "ispirazione" mi hanno tenuto lontano. Per questo mio ritorno ho scritto un nuovo articolo e aggiornato la pagina dei links.
Ora vorrei attirare la vostra attenzione su alcune questioni:
Il sito della Danish Pedophile Association da quando è tornato on-line successivamente alla chiusura dell'associazione ha quasi completamente abbandonato la sezione italiana, concentrandosi prevalentemente sulla sezione danese. Mi auguro che il webmaster ritorni quanto prima a scrivere o tradurre qualcosa per la sezione in italiano.
Il forum italiano continua a trovare difficoltà ad avere uno spazio definitivo. Dopo essere stato ospitato da vari server, ora l'unico spazio per messaggi in italiano sembra essere su International Boylovers United ma vedo che fatica non poco a destare l'interesse dei pedofili italiani e negli ultimi giorni proprio la sezione italiana pare essere stata chiusa. A mio avviso (e come ha giustamente suggerito la DPA) l'ideale sarebbe riuscire a far aprire una sezione in italiano su Boylover.net. Per questo motivo mi rivolgo a tutti gli interessati per promuovere una richiesta da parte di tutta la comunità pedofila italiana affinché venga al più presto aperto su Boylover.net un forum per noi. Quindi, chi ne ha voglia potrebbe cominciare a spedire una mail a Boylover.net per richiedere l'apertura di uno spazio apposito per gli italiani.
Per ora è tutto e... in alto i calici, il mitico P. è tornato!


Il partito dei pedofili

La notizia della nascita di un partito pro-pedofilia in Olanda ha riacceso l'attenzione dei media italiani sull'argomento. In realtà dire che si è parlato dell'argomento in questione non è proprio corretto, per il semplice motivo che televisioni e giornali nostrani anche questa volta non si sono smentiti, anzi, hanno dimostrato forse più di prima la loro volontà di parlare di pedofilia nella maniera più scorretta possibile.
Andiamo per ordine: qualche settimana fa i giornali e tg italiani hanno dato notizia della nascita di un partito in Olanda dal nome NVD che avrebbe intenzione di presentarsi alle prossime elezioni politiche olandesi del 2007 e che ha nel suo programma l'abbassamento dell'età del consenso nel loro paese da 16 a 12 anni (questo solo per cominciare, mentre puntano, più avanti, alla totale eliminazione di ogni limite di età), quella dell'età per recitare in film pornografici a 16, la liberalizzazione della zoofilia, delle droghe leggere e pesanti, della nudità in pubblico e altro. Se i media inizialmente hanno dato la notizia limitandosi a descrivere la nascita di questo partito e relativo programma politico e concedendosi al massimo qualche giudizio negativo a riguardo, altrettanto non si può dire di tutto quello che gli stessi giornali e tg hanno fatto successivamente, con prevedibile seguito di utenti che si sono disciplinatamente messi in fila per dimostrare tutto il loro apprezzamento verso chi sa come ingannare il popolo, sapendo che esso è lì pronto per essere felicemente e volutamente ingannato. Infatti, dopo la notizia-scandalo, è partita immediatamente la gara a chi realizzava l'articolo o la trasmissione che più trattava la questione nella maniera più distorta e che alla fine si è trattata di una gara a chi riusciva a parlarne di meno, come una gara a chi arriva ultimo e che quindi si becca l'ambito premio. Trasmissioni ed articoli, infatti, erano quasi interamente, come siamo stati abituati già in passato, incentrati su fatti di cronaca nera, prostituzione, pornografia e simili, spesso riesumando servizi già mandati in onda o inediti tenuti previdentemente da parte per la "grande occasione". Eppure fino a pochi giorni fa, nonostante gli organi di informazione davano abbastanza spesso notizie su retate di pedofili on-line e, in maniera minore, di arresti per stupri e giri di prostituzione infantile, questo argomento non era quasi più trattato dalle trasmissioni di approfondimento. Di conseguenza, questo improvviso e repentino ritorno sull'argomento da parte dei programmi di opinione sulla questione della pedofilia non sembra certamente essere un caso che sia avvenuta appena diffusa la notizia della nascita di NVD e il tentativo (peraltro riuscitissimo) di deviare dal discorso politico e culturale alla cronaca nera conferma il dubbio che l'attenzione che si vuole dare alla pedofilia sia sempre e solo riguardo la parte più negativa di essa, che questa notizia dall'Olanda non fosse abbastanza truculenta e che l'argomento pedofilia necessitava quindi di essere riportato velocemente sui binari della violenza su cui, fino a qualche giorno fa, stava stabilmente e tranquillamente grazie alle notizie di cronaca nera senza che si scomodassero altri spazi televisivi e giornalisti per farne da supporto. Se le trasmissioni e gli articoli in questione avessero trattato con attenzione la vicenda dell'ormai rinominato "Partito dei pedofili", avrebbero mostrato una maggiore correttezza e persino le prevedibili ed inevitabili prese di parte contro la cultura pedofila sarebbero state in qualche maniera accettabili, se non altro perché riferite direttamente all'argomento che tanto ha suscitato questa nuova ondata di attenzione dei media per la pedofilia. Invece, come ho detto poco fa, nulla o quasi si è detto su NVD, e tutta l'attenzione era incentrata esclusivamente sulle vicende più truculente che hanno per oggetto i rapporti tra pedofili e bambini. Ovviamente di ricerche scientifiche e testimonianze pro-pedofilia, neanche, non dico a parlarne, ma anche solo a pensarne, mentre non sono mancati i soli dati allarmanti sulla presunta enorme quantità di bambini violentati e sfruttati sessualmente che, se sono stati realizzati nella maniera consueta, è assai probabile che contengano in essi anche storie di bambini consenzienti e tutt'altro che infelici o traumatizzati ma se questi casi si evita in tutte le maniere di nominarli per quello che sono, non si evita assolutamente di utilizzarli per fare numero nei dati terroristici degli anti-pedofili, senza naturalmente spiegare come sono andate esattamente le cose, soprattutto se chi le ha vissute da bambino è ormai un adulto che non ha assolutamente l'intenzione di fare il traumatizzato per sentirsi parte del gioco della lotta alla pedofilia. A volte le trasmissioni televisive in questione sono partite direttamente parlando di violenza sui bambini, prendendo solo successivamente, e soprattutto molto sbrigativamente, la vicenda politica di NVD, mentre in alcuni casi la trasmissione era apparentemente incentrata su questo, partendo dal titolo stesso dello speciale, dedicando però a NVD solo una piccolissima parte iniziale e risultava davvero grottesco come, mentre in sovraimpressione o alle spalle del conduttore, l'argomento "Il partito dei pedofili" continuava imperterrito a fare bella mostra, i presenti in studio o collegati parlavano di tutt'altra cosa. Ovviamente queste trasmissioni pullulavano di "esperti" che se sono veramente tanto esperti di pedofilia, hanno dimostrato di essere ancora più esperti nella ben poco nobile arte di tacere su parte di quello che sanno e di come evitare che anche gli altri si facciano venire la tentazione di parlarne. Non sono certamente stati da meno i conduttori i quali, o per ignoranza, o per malafede, o per ordini superiori, non si sono sognati minimamente di fare domande "scomode", evitando, quanto possibile anche solo di riportare la discussione sul tema iniziale o che comunque aveva portato alla realizzazione stessa del programma. D'altronde se gli ospiti erano quelli che si sono dimostrati di essere, un motivo ci doveva pur essere e il conduttore non poteva mica rovinare tutto! La maniera con cui sono stati realizzati questi speciali, mi hanno ricordato quei temi che facevo a scuola da bambino, quando, arrivato ad un punto in particolare, lo trattavo a dismisura finendo completamente fuori-tema, con la differenza che a me costava un brutto voto mentre agli autori dei succitati speciali e articoli hanno molta più probabilità di potersi concedere il bis piuttosto che ricevere un rimbrotto dal loro direttore.
Si parla spesso del cattivo giornalismo ma meno spesso di quanto questo non sia poi così disprezzato dalla gente quando questo permette di tacere su argomenti scomodi. E lo stesso fatto che per la maggior parte delle persone sia scomodo pensare che le cose siano migliori di quello che si crede, dimostra lo scarso equilibrio psichico di cui essi sono dotati. Se è difficile riuscire a capire se i presenti in queste trasmissioni fossero ignoranti, in malafede o con serie difficoltà ad accettare la realtà, credo che sia invece più facile capire che la gente che delle parole di questi venditori di falsità o mezze verità ne usufruisce, non sta certamente su livelli superiori.
Ora qualche considerazione su NVD. Ovviamente da parte mia la reazione non può che essere positiva, anche se credo che certi programmi politici come la liberalizzazione di tutte le droghe o la libera nudità in pubblico siano alquanto discutibili anche per un libertino come me, quindi mi auguro che, per certi temi, i componenti di questo partito ci pensino su, anche se un civile dibattito e confronto a riguardo è sempre e comunque auspicabile e apprezzabile.
Qui in Italia gli anti-pedofili già si stanno mobilitando chiedendo che l'Olanda e in generale l'Europa mettano fuori legge immediatamente questo partito. Sinceramente non voglio azzardarmi a fare previsioni ma se consideriamo che in Olanda e in tanti altri paesi soprattutto del nord Europa, le associazioni di cultura pedofila esistono e alla luce del sole da parecchi anni, sono propenso ad essere ottimista sulla possibilità di NVD di continuare ad esistere attivamente. Tanto per fare degli esempi su come le cose vanno nei paesi del nord Europa, basta andare su http://www.martijn.org/support, parte del sito dell'associazione "Martijn" per scoprire che da quelle parti i pedofili, a nome proprio o delle associazioni di cui fanno parte, vengono addirittura ospitati nelle trasmissioni televisive per partecipare a dibattiti sulla pedofilia.
In questi ultimi giorni è sorto un piccolo problema per il "Partito dei pedofili": un azienda che, guarda caso, si chiama proprio NVD, ha chiesto il cambio di nome da parte del neonato partito, per evitare di essere confusi con loro. Sul sito ufficiale del partito
http://www.nvd.nu è stato annunciato il prossimo cambio di nome e dominio mentre nei giorni successivi l'home page del sito presentava diversi segnali di errore, pur continuando il dominio ad essere attivo. Spero che al più presto si abbia qualche novità sulla questione, quindi consiglio a chi tiene alla vicenda di aggiornarsi attraverso i vari forum della comunità pedofila e in particolare il sito dell'associazione "Martijn" la quale, da quello che ho capito, dovrebbe essere molto vicino al partito dei pedofili o comunque informata a riguardo.

 


 

La mia storia

L'amore

Links Pagina aggiornata

I miei articoli

100.


99.
 

98.
 

97.
 

96.
 

95.
 

94.
 

93.
 

92.
 

91.
 

90.
 

89.
 

88.
 

87.
 

86.
 

85.
 

84.
 

83.
 

82.
 

81.
 

80.
 

79.
 

78.
 

77.
 

76.
 

75.
 

74.
 

73.
 

72.
 

71.
 

70.
 

69.
 

68.
 

67.
 

66.
 

65.
 

64.
 

63.
 

62.
 

61.
 

60.
 

59.
 

58.
 

57.
 

56.
 

55.
 

54.
 

53.
 

52.
 

51.
 

50.
 

49.
 

48.
 

47.
 

46.
 

45.
 

44.
 

43.
 

42.
 

41.
 

40.
 

39.
 

38.
 

37.
 

36.
 

35.
 

34.
 

33.
 

32.
 

31.
 

30.
 

29.
 

28.
 

27.
 

26.
 

25.
 

24.
 

23.
 

22.
 

21.
 

20.
 

19.
 

18.
 

17.
 

16.
 

15.
 

14.
 

13.
 

12.
 

11.
 

10.
 

9.
 

8.
 

7.
 

6.
 

5.
 

4.
 

3.
 

2.
 

1.

La legge Gasparri parte 2
I bambini non scompaiono dalla pubblicità

Rispetto per i minori ma a condizione che non siano pedofili
Le violenze degli antipedofili sui pedofili minorenni.

I bambini e le associazioni di adulti
Grandi e piccoli a confronto. E la differenza si vede.

Pedofili e pure necrofili
Don Fortunato e il pedofilo becchino.

Lettera di un amante delle ragazzine a Child-Love Freedom Society
La testimonianza di Stefano.

Psicologi, psichiatri ed esperti assortiti veri, presunti ed improvvisati
Viaggiando tra i misteri della mente umana e di chi la studia.

Piccolo estratto dalle ricerche di Bruce Rind
Tratto da "The problem of consensus morality".

Allo psichiatra Massimo Fagioli
Risposta ad un articolo contro la pedofilia.

Chi sbaglia paga o perlomeno chiede scusa
O forse è chiedere troppo?

Messaggio di LBrother
Tratto da BLISS Global.

Risposta alla risposta di Telefono Arcobaleno
Se TA non c'entra niente, Don Fortunato c'entra eccome.

La legge contro la violenza su... nessuno!
Finiremo in galera anche per un disegnino?

L'abito non fa il monaco ma da' lo zuccherino a Don Fortunato
I voltafaccia del prete antipedofilia.

La legge Gasparri
A qualcuno scandalizzano i bambini nella pubblicità.

Messaggio che una gentile femminuccia ha postato in un newsgroup
Sesso prima dei 13 anni? E con gli adulti? C'è a chi piace.

Metti un codice per la tv e il minorenne ribelle è sistemato!
Come chiudere la bocca ai ragazzi scomodi.

Biancaneve e i sette schizofrenici con il telefonino
Come far passare i bambini felici per bambini psicotici.

Quando la tutela dei minori uccide
E la chiamano pure "tutela"!

Quanto è difficile essere genitori, soprattutto se iscritti al Moige!
Se mai diventerò padre, spero di essere tutto il contrario di loro!

A Maria Rita Parsi
I bambini sono esseri celestiali? Forse sì, dal momento che sono diversi da lei e da come li vuole.

La vera violenza dentro la falsa violenza
L'infanzia appartiene ai bambini ma gli adulti non sono d'accordo.

Meglio un film porno o un bel tumore? Ma un tumore, ovviamente!
Crepate pure, l'importante è avere salva l'anima!

Grazie, ragazzi di Novi!
La figuraccia di Crepet.

Don Fortunato, basta con le bugie!
Pedofili alla conquista della Terra.

14 anni per fare sesso e ore 12,15 per fare pipì
Lettera a Telefono Azzurro.

Il Piccolo Principe si da' al teatro
Jeff, quanto sei bello, quanto sei bono, quanto sei bravo! Il sito di P. si occupa anche di arte e cultura.

La breve storia del Pedophile Liberation Front
Prima di P. c'era TheSlurp.

No al sesso, sì alle bestemmie (ma solo se d'autore)
Una delle tante pagliacciate di Maurizio Costanzo.

Storia di Lia e del papà che non era un mostro / Ma io a casa non torno
Una violenza a norma di legge. Due articoli tratti da "Panorama".

Quando una possibile verità fa male
Bambini felici? No, grazie.

Eccomi tornato dalle vacanze
Qualche considerazione sulle idee antipedofile.

Commento ad un articolo pubblicato su "L'Eco di Bergamo"
Si fa presto a dire "pseudo-scientifiche".

Messaggio per gli arcobalenisti
Commento alle carnevalate di Telefono Arcobaleno.

Per la scrittrice e psicoterapeuta Maria Rita Parsi
Prima di parlare di potere dei pedofili, guardasse dalla sua parte!

In questi anni di lotta per i diritti dei pedofili ho imparato una cosa
Che alla gente, di come stanno veramente le cose, non gliene frega assolutamente nulla.

Le cifre di Telefono Arcobaleno
Cosa ci sarà veramente dietro quei numeri?

Eccomi di nuovo qui
Commenti ad un paio di notizie di cronaca.

Guai a chi tocca la famiglia!
La maggioranza delle violenze sui bambini avvengono in famiglia ma per la gente tutto è relativo per i propri comodi.

Voglio dire una cosa
Potrei essere tuo figlio.

Nel mese di ottobre 2000
Allo stato gliene frega assai dei sentimenti di due ragazzi che si vogliono bene!

La chiusura di Telefono Arcobaleno
Don Fortunato chiude l'azienda, anche se per poco.

Dopo quasi un anno...
Si può parlare anche con toni civili.

Ai responsabili del tg "Studio Aperto" di Italia 1
Guardate un po' che casino combinano alla RAI.

Una delle accuse rivolte a noi pedofili
Vorrei vedere cosa farebbero loro al posto nostro.

Le profezie di P. per il prossimo futuro
Amate i vostri figli ma attenti a non farvi vedere.

L'opinione di Kiko
La testimonianza di un quattordicenne.

Le parole dei bambini censurate dagli adulti
Fa sempre comodo ai grandi, tranne quando...

Rapporti tra bambini e rapporti adulto-bambino
Le assurdità delle leggi.

I bambini di oggi, adulti di domani
Pensiamoci adesso per non piangere dopo.

Le parole non dette
Se il mondo è pieno di matti, questo li batte tutti!

Ventimila siti sotto il web
Chi dice "porno" dice "pedo".

Lezioni di fiducia
In se stessi o in mamma e papà?

Le liste dei pedofili
Che gli venga un figlio pedofilo e poi vediamo se le pubblicano!

I numeri
La matematica è un opinione.

Il comportamento sessuale dei bambini
Qualche studio sulla sessualità infantile.

Lo stato di inferiorità del bambino
Quando è vera è ok, quando è presunta no. Strano? No, dipende da quale parte stai.

Foto di bambini
Buttate il vostro album fotografico, non si sa mai.

Oscurantismo e sottintesi
La censura va a braccetto con i luoghi comuni.

Il sesso giocoso
Un gioco o una "cosa seria"?

Le opinioni dei bambini
Una cosa è quello che si dice e una cosa è quello che si pensa.

Tutti in vacanza con i pedofili!
Chiamate la Neuro e ricoverate questa pazza!

Da "Panorama"
Non sarà che capire i bambini è una colpa? Se sei pedofilo sì.

Le novità del Telefono Arcobaleno
Lettere contro la pedofilia con adeguato commento.

Sempre da "Porta a porta"
Bambini "sensibili"? Io li chiamerei "traumatizzati"!

La sessuofobia
Come sono complicati gli esseri umani!

Discorsi di comodo (degli antipedofili)
Il potere sui bambini fa sempre comodo a chi non li ama per come sono.

I fatti di Mariano Comense
Una tragedia che si poteva evitare. Con l'occasione il sottoscritto finisce in prima pagina.

Come sono i pedofili?
Sani? Malati? O cosa?

Adulti, bambini e adolescenti
Le offese verso i ragazzi non mancano mai.

Protezione o egoismo?
Quando la mamma si "fidanza" con il figlio.

Una storia di pedofilia al femminile
Non si può certo dire che la vita non se la goda! Infatti pure da bambina...

La storia non ha insegnato niente (agli antipedofili)
La morale ha già fatto abbastanza danni. Evitiamo di ripeterli.

Tra bambini sì ma tra adulti e bambini no
E perché? E perché solo nel sesso?

Un fatto ideologico
I fatti sono una cosa, le idee un'altra.

Sesso e amore
Sono la stessa cosa o no? Servono ambedue?

Qualcosa sul sesso e sulla masturbazione
Interessante opinione tratta da un newsgroup, e qualcosa di mio.

Sempre a proposito di caccia alle streghe
Bambini, non giocate al dottore!

Il perché della pedofilia
Da dove nasce il sentimento pedofilo?

Stop It Now!
Attenti a come vi vestite!

La pornografia (quella degli adulti)
Vedere la pornografia fa male ai bambini? Non mi pare.

La pornografia e la prostituzione infantile
La mia opinione su un tema controverso.

I siti pedofili e i siti anti-pedofili
Differenze tra "noi" e "loro".

TheSlurp e il Fronte di Liberazione dei Pedofili
La scandalo della "Lettera ai bambini".

David e Kikko
Due ragazzini che difendono i pedofili? Perché no?

La Agepedo
Intervista a Paul Stacher, portavoce della Agepedo di Monaco.

L'innocenza
Ma che sarà mai?

Il plagio
Questo sconosciuto.

Il bene dei bambini
O il bene dei genitori?

La libertà
Sempre o solo quando lo vuole la mamma?

Il rapporto paritario
Pari o dispari? A seconda di come fa comodo ai grandi.

Chi ci rimette con l'odio verso i pedofili?
Solo noi? Non credo proprio!

La protezione dei bambini
Ma gli adulti chi li protegge?

Diritti e doveri
Le istituzioni per il bene dei cittadini ma senza chiedere il parere dei diretti interessati.

Già che ci siamo...
...parliamo male della pedofilia.

Blue
Testimonianze ed opinioni da una rivista un po' al di sopra delle parti.

Il Telefono Arcobaleno
Commenti alle opinioni dei nostri più accaniti avversari.

La caccia alle streghe
Pedofili dappertutto! E bambini traumatizzati pure! Ma il prossimo pedofilo potresti essere tu, anche se non lo sei!

Il male degli adulti e il male dei bambini
Per essere liberi è necessario pensare che i cattivi siano sempre gli altri.

Sempre su it.sesso.discussioni...
E se il pedofilo fosse una bella figa? E se il pedofilo fosse tuo figlio?

Anonymous
Un esperienza tanto positiva quanto moralmente inaccettabile.

Messaggi che ho ricevuto - Parte I

Messaggi che ho ricevuto - Parte II

Messaggi che ho ricevuto - Parte III

Per bambini e ragazzi

La pagina di Peano (Lettera a "Il Mattino" e altro)

Associazioni e organizzazioni

Il sito di David

International BoyLove Day!

Alice Day

L'arte di P.